Montaggio e mappatura delle condivisioni tra Windows e Linux con Samba

postato in: Articles | 0

Nel mio precedente articolo, Interoperability: Getting started with Samba, ho coperto l’installazione e la configurazione delle condivisioni Samba su un server Linux. Il vero potere di Samba arriva quando i client Windows possono comunicare con i file server Linux. In questo articolo, mi occuperò di come è possibile accedere azioni Samba da entrambi i client Linux e Windows.,

Installare i pacchetti client Samba

Per accedere a Samba share dai client Linux è necessario installare alcuni pacchetti client Samba.

Sulla macchina client, installare i pacchettisamba-common esamba-client.

# yum install samba-client samba-common -y

Controlla le condivisioni disponibili

Controlliamo se possiamo accedere alle nostre condivisioni dal server. Possiamo usare il hostnameoip address del server. Se si utilizza hostname, assicurarsi che il DNS funzioni.,

Crea una directory che possiamo usare come punto di mount. Ho intenzione di creare una directory sotto /mnt, ma è possibile utilizzare qualsiasi directory che si desidera. Potrebbe essere necessario configurare SELinux in quella directory.

# mkdir /mnt/myshare

Ora, montare la condivisione.

# mount -t cifs -o username=user //192.168.1.122/myshare /mnt/sharePassword for [email protected]//192.168.1.122/myshare: ********

Ora che abbiamo montato la nostra condivisione, possiamo controllare i supporti con il seguente comando:

# df -h

Persistent mount

Facciamo che la directory monti in modo persistente in modo che possa resistere a un riavvio., Utilizzando l’editor di testo di vostra scelta, modificare il file/etc/fstab. Puoi farlo in diversi modi, ma dimostrerò due modi per montare la condivisione Samba all’avvio in /etc/fstab.

# vim /etc/fstab

La prima opzione fornisce un nome utente e una password per l’utente Samba nelfstab.

//192.168.1.122/myshare /mnt/share cifs username=user,password=password,_netdev 0 0

L’altra opzione è quella di creare un file di credenziali. Puoi chiamare questo file qualsiasi cosa, ma vorrei chiamarlo cred., Vorrei inserire i file di credenziali nella directory home dell’utente. Nella nostra dimostrazione sarà /home/user/.cred.

//192.168.1.122/myshare /mnt/share cifs credentials=/home/user/.cred,_netdev 0 0

L’opzione_netdev è importante poiché stiamo montando un dispositivo di rete. I client possono bloccarsi durante il processo di avvio se il sistema incontra difficoltà con la rete.

Ora crea quel file.cred all’interno della directory home dell’utente.

# vim /home/user/.cred

Quindi, aggiungere il nome utente e la password dell’utente Samba.,

username=userpassword=password

Infine, montare tutti i filesystem.

# mount -a

Accedi a una condivisione da un client Windows

Userò Windows 10 come macchina client con un gruppo di lavoro chiamato SAMBA. Dobbiamo creare un account utente locale sul computer Windows che corrisponda al nome utente e alla password dell’account utente Samba che abbiamo creato nel mio precedente articolo. Sebbene la creazione dell’account non sia necessaria, ciò renderà le cose più semplici quando si accede alla condivisione.

Come ho detto sopra, questo passaggio è facoltativo e puoi saltarlo completamente., Anche se ci sono più approcci per l’aggiunta di un nuovo utente locale su una macchina Windows, per la semplicità di questo articolo userò PowerShell. Avvia PowerShell come amministratore ed esegui i seguenti comandi:

PS > $password = Read-Host -AsSecureStringPS > New-LocalUser -Name "user” -Password $password

Ora che abbiamo creato un nuovo account utente locale corrispondente all’account utente Samba, possiamo accedere a Windows con il nostro account utente appena creato.

Accedere a una condivisione da Windows Explorer

Per accedere alla condivisione Samba da Windows Explorer, iniziare a digitare l’indirizzo IP della nostra condivisione nell’area di ricerca., Sto usando hostname del server Samba. Nel mio caso, è centos. È inoltre possibile accedere alla condivisione utilizzando l’indirizzo IP del server Samba.

Immagine

Navigazione per la condivisione Samba.

Potrebbe essere richiesto di inserire il nome utente e la password per accedere alla condivisione se si è saltato il processo di creazione utente locale., Se ti vengono richieste le credenziali, inserisci il nome utente e la password Samba che abbiamo creato nell’articolo precedente.

È necessario inserire il percorso di condivisione Samba ogni volta che si desidera accedere alla condivisione. C’è un modo migliore per accedere alla condivisione mappando un’unità alla condivisione Samba in Windows.,

il Mapping di un’unità per una condivisione Samba

Per il mapping di un’unità per la condivisione Samba, PowerShell aperta e il problema seguente comando:

PS > NET USE M: \\centos\myshare
Immagine

Una condivisione Samba mappato l’unità M:.

Concludere

L’accesso a una condivisione Samba su Linux e Windows è facile. Con questa configurazione di base, sarai in grado di accedere alle condivisioni di file da macchine client nella tua rete., Con un po ‘ più di configurazione, è possibile distribuire le condivisioni Samba in un ambiente di dominio. Samba può fare più di condivisione di file. Se vuoi saperne di più su Samba, leggi questo articolo sull’interoperabilità di Windows e Linux. Questo è un set up di base, ma si può fare molto di più con Samba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *